TAGS

Accademia del Mobile (2) Amica Chips (1) Amplifon (1) Angelini (8) Aperol (1) Averna (1) Balocco (4) Barberini (1) Barclays (1) Barilla (1) Bauli (1) Bayer (2) Bertolli (1) Breil (1) Buitoni (1) Bulgari (1) Burger King (1) Casa Modena (1) Chiarezza.it (1) Cirio (2) Coca-Cola (1) Costa d'Oro (1) Curiosità (28) Dacia (1) Daihatsu (1) Dash (9) DeLonghi (2) eBay (1) Enel (1) Eni (2) Ferrarelle (1) Fiat (2) Fileni (1) Findus (1) Ford (1) Fox (3) Fresh Up (1) Galbusera (1) Grana Padano (1) Gruppo Festina (1) Gucci (1) Heineken (1) HSBC (1) Hyundai (3) Iberdrola (1) IKEA (1) Imetec (1) Infasil (1) Informazione Pubblicitaria (3) Iper Supermercati (1) Istituzionale (6) Jaguar (1) L'Oreal (1) Leaseplan (1) Lexus (1) Lines (2) Listerine (1) Loacker (1) Lottomatica (4) Manetti & Roberts (1) Mazda (6) McDonald's (3) Mediaset (1) Menarini (2) Moretti (1) Movies (15) Mulino Bianco (1) Mylicon (1) Nestlé (2) Nissan (1) Nivea (2) Omega Chefaro (1) OraSì (1) Ospitalità Italiana (1) Pfizer (1) Pharmamedix (1) Pica (1) Ponti (3) Poste Italiane (1) Prestitalia (1) Private Griff (1) Q8 (1) Rai (11) Ray Ban (1) RBA Italia (1) Reale (1) Renault (2) Renèe Blanche (1) Rio Mare (1) Roccobarocco (1) Rosaria (1) Sama Beirut (1) Samsung (1) San Pellegrino (1) Sanofi (1) Scavolini (3) Sisal (1) Sofia (1) Sogin (1) Somatoline (1) Star (1) Stroili (1) Tavernello (1) Tecnoalarm (1) Telefonia 3 (1) Tim (6) Toyota (24) Treccani (1) Trenitalia (1) Unipol (1) UnipolSai (1) Vodafone (3) Volkswagen (2) Yamaha (1) Zegna (1)

venerdì 8 febbraio 2013

Bulgari - Man Extreme - Animatic

Da oggi "on air" il commercial della nuova campagna Man Extreme, by Bulgari. Ero legato ad accordi di riservatezza, perché lo scenario nel quale ci si immerge quando si lavora con alcuni clienti è più o meno una cosa alla MI6 Vs Spectre.
Il regista di questo film è il grandissimo Matteo Garrone, la cdp (casa di produzione) è Think Cattleya.
Qui potete trovare il making of.
Ho avuto modo di dare un'occhiata al cachet del testimonial di una campagna come questa, per metterci la faccia e una settimanella di lavoro. Non ve lo dirò mai, ma vi dirò che quando ci penso ho gli incubi. Questo è il film.
Nonostante un eccellente risultato, ho l'impressione che l'aiuto-regista, quando mi ha mandato l'animatic, abbia lavorato meglio del montatore.
Un animatic non è altro che lo storyboard montato, con suono e dialoghi. Per capire a cosa serve l'animatic o il previz, consiglierei il contentuto speciale nel cofanetto extended de La compagnia dell'Anello... se per caso lo trovate, rubatelo. Invece per capire meglio qual è la differenza fra "storyboard", adottato troppo spesso in maniera impropria, e "shootingboard", termine inflazionato soprattutto in Italia, vi invito a dare un'occhiata qui.
Questo è l'animatic: inizialmente il candidato-testimonial era un altro.
Altri backstage o curiosità potete trovarli qui.

La parte più difficile di questo lavoro è stata allontanare dal set tutte le groupies impazzite, che mi scambiavano costantemente per Eric Bana.
Tutti i filmati di questo post sono © di Bulgari e degli aventi diritto.

ShareThis